vdvdvdvdvdvhttp://www.giochinokia.it/applicazioni-telefonini/vdvdvdvdvdv.html

autoredi admindata10 dicembre 2010 - 15:12 commentiNessun commento

Dove acquistare abbigliamento e accessori moda online

Il tempo è l’elemento mancante di questa società meccanizzata e così veloce da perdersi gli istanti. Per mancanza di tempo non si va più al cinema, non si legge un buon libro, non si fa shopping secondo la definizione canonica. Mentre le vetrine dei negozi pullulano di articoli di tutte le marche e i prezzi, nessuno affolla più l’interno dei centri commerciali e, come in un’operazione matematica direttamente proporzionale, aumentano i compratori online.

Ma quali sono i prodotti di maggior consumo in rete? E, soprattutto, quali sono i siti più “affidabili” a cui un cliente, anche alle prime armi, può rivolgersi?

Nell’ultimo decennio c’è stato un boom d’acquisti che vede nella classifica generale ai primi tre posti oggetti di telefonia, d’elettronica e informatica e abbigliamento.

Innanzitutto riportiamo di seguito l’elenco dei maggiori negozi presenti in rete, in cui potrete trovare capi d’abbigliamento e tutta una serie d’accessori coordinati:

(abbastanza sicuro, ma c’èsempre da controllare le credenzialità dei venditori)

www.yoox.com

www.abercrombie.com

http://www.brandy-paris.com/

www.bonprixsecure.com/it/

www.desiderimagazine.it

www.Leiweb.it/Moda

www.privalia.com

Questi sono solo alcuni dei maggiori siti. Sono stati scelti perché offrono una vasta gamma di prodotti, a prezzi ragionevoli. Dimenticate però la possibilità di pagare in contrassegno, infatti, la quasi totalità accetta che i prodotti vengano pagati solo ed esclusivamente con carte di credito o bonifico bancario; nei rari casi in cui venga accettato il contrassegno è comunque richiesto un supplemento sul prezzo concordato. Ma questo non deve spaventarvi perché sono siti sicuri e controllati quotidianamente da moderatori molto attenti, che si riservano di verificare la credibilità degli iscritti al portale.
Per maggiore chiarezza chiariamo il funzionamento di uno per tutti: ebay.
eBay è una piattaforma (marketplace) che offre ai propri utenti la possibilità di vendere e comprare oggetti sia nuovi che usati, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet e con diverse modalità, incluse le vendite a prezzo fisso e a prezzo dinamico, comunemente definite come “aste online”.Diversi sono i formati di vendita (asta, compralo subito, compralo subito con proposta di acquisto, contatto diretto). La vendita consiste principalmente nell’offerta di un bene o un servizio da parte di venditori professionali e non; gli acquirenti fanno offerte per aggiudicarsi la merce. Vengono applicate tariffe, interamente a carico dei venditori, sia per pubblicare un qualsiasi tipo di inserzione sia quali commissioni sul valore finale dell’oggetto venduto. Gli ultimi rincari del 2010, che distinguono tra privati e venditori professionali, hanno portato aumenti delle tariffe d’inserzione sino al 9,95% di quanto venduto. È obbligatoria l’iscrizione gratuita al sito. Qualunque acquirente può essere anche venditore dopo aver fatto una verifica tramite l’inserimento di un codice che eBay manda presso l’abitazione dello stesso oppure tramite il controllo con inserimento dei dati della carta di credito o di una carta prepagata.
Per quanto riguarda le modalità d’azione, si chiarisce che per essere acquirenti basta registrarsi sul sito fornendo solo alcuni dati essenziali: l’indirizzo dell’abitazione per il ricevimento della merce e il codice fiscale; a questo punto si può subito iniziare a fare acquisti.
Un venditore può decidere di vendere oggetti propri usati o di aprire un negozio virtuale online su eBay: in ogni caso deve fare la richiesta d’ammissione come venditore non professionale o professionale. Chiariamo che il Venditore non professionale è la figura più scelta dagli utenti privati per la vendita di oggetti propri usati o nuovi (o quasi) e, comporta il pagamento delle inserzioni e delle commissioni sulle vendite. Rispetto all’acquirente è autorizzato a creare le proprie inserzioni. Mentre, il venditore professionale è una figura adatta a commercianti e venditori muniti di Partita IVA e permette (a pagamento) l’apertura di un negozio eBay dove esporre in vetrina la merce e altri strumenti specifici; sconti e agevolazioni su inserzioni e commissioni sulle vendite.

Oltre ai siti sopraelencati c’è la possibilità di comprare vestiti direttamente da marchi affermati nel campo della moda. Sono riportati di seguito quelli più conosciuti e dai prezzi definiti “comodi”, se non proprio low cost, quantomeno sicuramente accessibili:

http://www.hm.com/it/

http://www.zara.com/webapp/wcs/stores/servlet/home/it/it/zara-sales

http://www.mango.com/paises.htm

http://www.victoriassecret.com/

http://www.patriziapepe.com/it/it

http://www.giorgiaejohns.it/

http://www.babyphat.com/shop.php

In questi siti è necessaria l’iscrizione, che però avviene in maniera agevole e senza creare inutili perdite di tempo. Di solito, vengono richieste normali generalità, dal nome completo al domicilio e, un indirizzo mail a cui, nostro malgrado, verrà inviata tutta la pubblicità del caso (che non si può evitare per via della clausola sul trattamento dei dati personali da accettare inevitabilmente). Per quanto riguarda le modalità di pagamento, anche qui si ricorre, sempre più spesso a carte di credito, soprattutto per una forma di tutela bidirezionale.

Ancora, riportiamo i siti più visitati d’acquisto online, riconosciuti come outlet, in cui, con un po’ di fortuna, si può ben sperare di trovare capi d’abbigliamento e accessori, firmati, sia nuovi che usati:

http://www.outletfirmato.com/

www.bestoutlet.it/

www.modafirme.com/

www.fashiongriffe.com/

www.risparmiate.it/moda.asp

www.fashiondistrict.it/
www.thestyleoutlets.it/

E’ ovvio che accanto a questi marchi meno conosciuti, si affiancano gli outlet delle grandi firme commerciali, come Gucci, D&G, Tiffany, Prada, Moschino, Burberry, Custo e molti altri ancora. Molto visitati, perché molto spesso si ritrovano capi scontati anche all’70 % sulle collezioni precedenti. Ciò non toglie però, che nonostante si tratti di negozi di rete e di categoria d’abiti non più in unso, la soglia d’acquisto non scende quasi mai sotto le centinaia di euro. E’ da apprezzare, però, la qualità del prodotto:

http://gci.chengdasmt.net/

http://www.tiffanyoutlet.com/

www.outletgrandifirme.com/chisiamo.php

www.brandbyclick.it/

www.factory-outlet-italy.com/it/FO/

Infine, riportiamo per completezza tutta una serie di siti in cui è possibile trovare splendidi pezzi vintage. Il vintage, è un attributo che definisce le qualità ed il valore di un oggetto prodotto almeno vent’anni prima del momento attuale e che può altresì essere riferito a secoli passati senza necessariamente essere circoscritto al Ventesimo secolo. Gli oggetti definiti Vintage sono considerati oggetti di culto per differenti ragioni tra le quali le qualità superiori con cui sono stati prodotti, se confrontati ad altre produzioni precedenti o successive dello stesso manufatto, o per ragioni legate a motivi di cultura o costume. Gli amanti del passato e del lusso classico, che solo un capo rivisitato può conferire, possono visitare i seguenti siti:

www.taravintage.com/

http://www.catherine-b.com/

http://www.justsaywhen.com/

http://www.1860-1960.com/

http://www.antiquedress.com/

http://www.decadesinc.com/

http://www.justsaywhen.com/

http://www.kenivalenti.com/

`Condividi `

Scrivi un commento per favore